Il libro autobiografico di Nadir Malizia                ............"Vita su Quattro Ruote"............

COPERTINA

Opera LIBERO di Salvatore Tedone

Il cavallo è sinonimo di libertà, salta gli ostacoli e sostituisce la carrozzella correndo verso il traguardo, ovvero raggiungere la parità di diritti e l'abbattimento delle barriere.

PREFAZIONE A CURA DI CRISTINA LUNARDINI

POSTFAZIONE A CURA DI MAURIZIO CORUZZI "PLATINETTE"

Nadir è molto diverso da me, come io sono diverso da molti altri, segno che la diversità è paradossalmente ciò che TUTTI abbiamo in comune, quindi, come tale, e non per paradosso, la diversità, e menomale, è la reale e “normale” natura che fa di ognuno di noi uno e solo quello… (Continua nel documento allegato)

 

Pagina ufficiale del libro: www.c1vedizioni.com/#!vita-su-quattro-ruote/cr6a

Info e ordini: C1Vedizioni@gmail.com

Ufficio Stampa: C1Vpress@gmail.com

Facebook: www.facebook.com/vitasuquattroruote

 

TUTTA LA DESCRIZIONE DETTAGLIATA DELLE TEMATICHE EMERGENTI E L'INTERVISTA A NADIR MALIZIA
Cartella Stampa.doc
Documento Microsoft Word [1.1 MB]

Riunione Stati Generali Tutela Minori -- Sala Stampa Telecom Italia 26 Giugno 2013

Tutela dei minori online, al via gli Stati Generali con Telecom Italia

Siamo presenti oggi al via da Telecom Italia, per discutere della tutela dei più giovani utenti della Rete e per arginare fenomeni quali la pedopornografia online. Ci saranno anche Cino Tortorella e Umberto Rapetto.

 

Roma 26 Giugno 2013

Si svolgerà questa mattina alle 10 presso la Sala Stampa di Telecom Italia a Roma in Corso Vittorio Emanuele II, la conferenza di apertura degli Stati generali della tutela dei minori online. L'iniziativa fa parte di un progetto  per discutere del problema della sicurezza dei giovani e giovanissimi sulla rete  e dei rischi connessi alle nuove tecnologie e soprattutto al mondo dei social network, ormai canale di accesso principale dei ragazzi al web. Il progetto ha l'obiettivo di avviare una discussione seria che ricopra varie discipline del sapere per arrivare a trovare gli strumenti più adatti a tutelare i piccoli che si muovono sul web soprattutto contrastando fenomeni purtroppo sempre vivi quali  la pedopornografia online.

Presenti anche Cino Tortorella e Umberto Rapetto - L'iniziativa odierna che apre i lavori degli Stati generali della tutela dei minori online non sarà aperta al pubblico ma avrà numerosi partecipanti ed interventi tra cui quello di Cino Tortorella, il conduttore e autore televisivo che ha inventato e impersonato il Mago Zurlì e simbolo del dialogo grandi-piccini. All'evento parteciperà anche l'Associazione Children Protection World Onlus ed altri esperti di associazioni, del mondo universitario e del mondo istituzionale tra cui anche Umberto Rapetto l'ex ufficiale della Guardia di finanza attivo da sempre nel contrasto ai reati online ed ora responsabile delle iniziative e progetti speciali di Telecom.

L'intervista al Presidente Paolo Colleoni

domenica 19 maggio 2013

 

CHILDREN PROTECTION WORLD ONLUS, IL PRES. COLLEONI: SENSIBILIZZAZIONE E ASSISTENZA CONTRO DISCRIMINAZIONI

 

Di Monica Gasbarri – In una realtà come quella contemporanea, sempre più complessa e articolata, si sono moltiplicati purtroppo, gli episodi di violenza, discriminazione, abusi che hanno per protagonisti i soggetti più deboli della nostra società: i minori e in particolare i bambini. Per questo rivestono sempre maggiore importanza tutte quelle associazioni Onlus che si preoccupano di fornire, senza alcun fine di lucro, un supporto – logistico, legale sanitario – a scuole, istituzioni locali e soprattutto alle vittime.

Clandestinoweb ha intervistato Paolo Colleoni, Presidente dell’Associazione Children Protection World Onlus, operante proprio in questo ambito. Ci ha raccontato come è nato il suo progetto e come si articolerà nell’immediato futuro.

Presidente, come nasce l’Associazione Children Protection World Onlus?

Children Protection World Onlus nasce da una mia idea e dal confronto con altre persone che avevano avuto esperienze simili alle mie nell’ambito dell’associazionismo e del volontariato. Per molti anni mi sono occupato di investigazioni di Polizia Giudiziaria come Perito e Consulente Penale, attività che svolgo tuttora e ho seguito attivamente la diffusione dei fenomeni come maltrattamenti e abusi, oltre che della pedofilia sul web. Dall’osservazione di questa realtà e dalla volontà di intervenire a sostegno di tutte le vittime di tali reati, è nata la nostra iniziativa: partita come un semplice blog di informazione www.childrenprotectionworld.blogspot.it assieme al Sig. Ennio De Bernardin è poi diventata una associazione a tutti gli effetti con la presenza di un sito web www.childrenprotectionworld.org e di pagine su social network come “twitter e facebook“. Dal momento che le strutture per l’infanzia e per il sostegno psicologico a livello sanitario locale non sono molto diffuse, o in ogni caso non possono fornire un servizio di continuità ai propri pazienti, l’intenzione è quella di collaborare con le Asl, con le scuole, con le istituzioni locali e con la nostra rete di professionisti con adeguata preparazione in merito, per colmare questo vuoto.

 

 

 

  Quali sono gli obiettivi dell’associazione?

  La nostra associazione si occupa di segnalare alle Autorità Giudiziarie violenze e   abusi su minori, disabili e donne, combattendo ogni tipo di emarginazione e discriminazione sociale e di poter dare un futuro migliore agli stessi tramite le nostre iniziative e i nostri progetti. Il nostro obiettivo è quello di operare su due differenti fronti; il primo è quello fondamentale della prevenzione e della sensibilizzazione, fornendo un sistema di sostegno gratuito orientato e specifico alle famiglie ed ai soggetti più deboli, il secondo invece è quello di creare una sinergia fra altri enti che si occupano di problematiche simili, al fine di occuparci esclusivamente di una sola cosa “combattere le violenze e gli abusi sui minori e sui soggetti più deboli”. Su un piano operativo, Children Protection World Onlus è impegnata nel fornire assistenza e nel creare una rete a scopo benefico di supporto logistico, preventivo e psicologico per le vittime di discriminazioni e violenze. Vorremmo lavorare, quindi, sia per sensibilizzare che per aiutare a denunciare: nell’80% dei casi la violenza avviene sempre entro le mura domestiche e per questo è importate fornire anche un supporto legale gratuito.

Da un punto di vista operativo, quali sono i prossimi progetti?

Attualmente stiamo avviando dei protocolli d’intesa con il Ministero dell’Interno e dell’Istruzione per porci come ente intermediario ufficialmente riconosciuto, che possa operare a stretto contatto con le Autorità Giudiziarie e per poter mettere in atto strategie al fine di eludere e contrastare fenomeni come “violenze, abusi, uso e detenzione di sostanze stupefacenti” che riguardano i minori. Ci occupiamo di discriminazioni di ogni tipo, e di ogni tipo di emarginazione, abuso e violenza. Tra i nostri obiettivi a livello operativo c’è la partecipazione a progetti organizzati dalle Regioni con realizzazione di raccolte fondi o altre iniziative tipiche dell’associazionismo e delle Onlus. Inoltre a breve partiranno dei lavori per la realizzazione di strutture per disabili, con la collaborazione di enti a livello internazionale.

Come si inserisce Children Protection World nel contesto delle altre Onlus già operanti sul territorio?

L’obiettivo è quello di aiutare: in Italia esistono già grandi realtà che non si fanno concorrenza tra loro. Purtroppo questo accade piuttosto tra le piccole Onlus; quello che noi vorremmo realizzare è la collaborazione e l’accordo con altre associazioni operanti nello stesso ambito, per portare avanti insieme progetti complessi che possono godere del sostegno logistico di più realtà, nell’ottica di una condivisione di traguardi unitari.

 

vai all'intervista... => http://www.clandestinoweb.com/home-archiviazione/interviste-number-news/107719-children-protection-world-onlus-il-pres-colleoni-sensibilizzazione-e-assistenza-contro-discriminazioni/

Incontro alla Fondazione Don Carlo Gnocchi ONLUS Milano 26 Marzo 2013 visita al museo

Siamo iscritti ad

Accreditati da

Convenzioni e Protocolli

Dona anche tu ❤

A MEZZO BONIFICO

 

 

 

 

 

C/C  PER DONAZIONI INTESTATO A:

Associazione

Children Protection World Onlus

Banca Popolare di Milano

Agenzia 00355

 

IBAN: IT13U0558401666000000001991

 

BIC/SWIFT: BPMIITMMXXX

Sostieni la Nostra Causa

Convenzione Consumatori Europei

Chi ci sostiene ❤

Contattaci con Skype ☎

Seguici sul nostro Blog ✌

I nostri social 웃

La nostra pagina Facebook

Il nostro gruppo Facebook

Consiglia questa pagina su:

Stampa Stampa | Mappa del sito Consiglia questa pagina Consiglia questa pagina
© Associazione Children Protection World Onlus - Milano - C.F.97651690154